Dal 1 al 4 giugno in Valle Po torna il “Premio Ostana 2017: scritture in lingua madre”

In paese giungeranno esponenti di rilievo, tra poeti e scrittori, provenienti da ogni angolo del mondo, in rappresentanza delle minoranze linguistiche.
Torna anche per il 2017, giungendo così alla sua nona edizione, il “Premio Ostana: scritture in lingua madre”. Un appuntamento che richiama in alta Valle Po il popolo delle minoranze linguistiche, con esponenti di rilievo tra poeti e scrittori provenienti da ogni angolo del mondo.

Il programma dell’evento si articola su quattro giornate.

Non solo letteratura, ma anche musica e cinema: “Gli artisti – spiegano gli organizzatori - hanno in comune la passione per l’arte e il desiderio di far conoscere e condividere le loro creazioni e le azioni a favore della promozione linguistica della lingua madre che rappresentano”.

Si va dal friulano al tibetano, compiendo un giro del mondo che tocca sloveno, cimbro, armeno, tutunakú, curdo, yoruba e huave: l’iniziativa, negli anni, ha portato ai piedi del Monviso oltre 30 lingue madri rappresentate da figure come Carlo Sgorlon, Boris Pahor, Witi Ihimaera, Gavino Ledda o ancora Antonia Arslan.

Il centro polifunzionale “Lou Pourtoun” – che si trova in frazione Miribart – sarà ancora una volta la location per le giornate dense di iniziative culturali previste dal “Premio Ostana”, “proprio nella stessa borgata diventata simbolo della rinascita architettonica e umana di Ostana” dove andrà in scena una vera e propria “una festa della diversità linguistica e culturale all’insegna della convivialità e della condivisione dei valori rappresentati dalle varie lingue e culture di cui gli autori in lingua madre sono portatori”.

Il premio si articola in otto diverse categorie: premio speciale, premio internazionale, premio nazionale, premio lingua occitana, premio giovani, premio traduzione, premio composizione musicale, premio cinema.

L’organizzazione ha già annunciato come, nonostante si stiano ancora mettendo a punto le candidature, saranno presenti rappresentanze delle lingue amazigh (berbera-Algeria) per il premio speciale e il premio cinema con uno scrittore e un regista, la lingua occitana (Francia) per il premio lingua occitana e premio composizione, con uno scrittore e un cantautore, la lingua Nynorsk (Norvegia) per il premio giovani, la lingua Gallese (Inghilterra) per il premio traduzione, la lingua Innu (Nord Canada) per il premio internazionale.

Nelle quattro giornate di attività sono previste lectio magistralis, creazioni originali musicali, cinema, colloqui, il tutto da vivere in compagnia degli artisti e scrittori premiati “in un bel luogo di montagna, in un Comune che ha scelto di reinventarsi attraverso azioni di largo respiro internazionale”.

Fonte: www.targatocn.it

Sede: Barge (CN) 12032 - Via Montebracco, 15 - Registro Imprese di CN - Rea n. 141230 - Tel. +39.0175.346407 - Fax +39.0175.343264 - P.IVA : 01875790048
Informativa privacy
Realizzato da: Leonardo Web
Domenino Giuseppe S.n.c. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento