Saluzzo, apre la 69a Mostra nazionale della Meccanica agricola

Da sabato 3 a lunedì 5 settembre al l Foro Boario 170 aziende e 500
stand, 5 mila posti auto gratuiti. Il legno e il comparto energetico in
agricoltura i temi trait-d’union.

"Agricoltura, allevamento, meccanica, energia, legno e sostenibilità
al centro del nostro pensare!". Sono i temi della 69° Mostra della
Meccanica agricola a Saluzzo, al Foro Boario dal 3 al 5 settembre, con
taglio del nastro sabato alle 10, da parte del vice Ministro alle
politiche agricole Andrea Olivero.



Numeri da record per la rassegna, come segnala l’ente organizzatore
la Fondazione Amleto Bertoni: 500 stand andati esauriti, 35 mila mq di
area espositiva e più di 170 aziende presenti. Disponibili 5 mila posti
auto gratuiti per i visitatori, 1 parcheggio espositori e il ristorante
in Fiera.



« La tradizionale mostra vanta anche per l’ottavo anno consecutivo
la qualifica di “Nazionale”, segno dell’importanza che la tre giorni
saluzzese riveste per il settore agricolo. Un riconoscimento
accompagnato da una crescita qualitativa e quantitativa importante, da
un format in costante divenire, idee innovative, e, soprattutto, dal
crescente interesse di espositori e pubblico, di settore e generalista,
certificandola come una vetrina d’eccellenza dell’agricoltura
professionale piemontese e nazionale
» - sottolinea il  presidente della Fondazione Bertoni Enrico Falda.



Dopo l'innovazione tecnologica del mondo dell'agricoltura la
rassegna, documentata a Saluzzo già dal 1946 (si svolgeva in piazza
Cavour sotto la tettoia) sposta l'attenzione sul “legno”. Un comparto
già presente nella passata edizione, che oggi vuole presentarsi  in
un’ottica di continuità e coerenza con il “Polo del Legno di Saluzzo e
valli del Monviso” (istituto nato da un accordo della durata di 7 anni
sottoscritto dalla città di Saluzzo)  che avrà un ruolo di coordinamento
e cabina di regia, per lo sviluppo della dimensione formativa e della
produzione.



Un’area all’interno della mostra della Meccanica sarà
dedicata al legno come arredo e design e  a tutto il mondo legato
all’artigianato e all’antiquariato, all'energia ed edilizia,
con macchinari e attrezzature per la prima lavorazione e con
l’esposizione di caldaie, stufe e camini fino ad arrivare al  comparto
delle “case in legno”.



Il legno sarà  nell’autunno 2016,  il trait d’union tra le 3 mostre
nazionali che si svolgono a Saluzzo: oltre  la mostra della meccanica
agricola di settembre, la mostra dell’artigianato di fine ottobre e
quella dell’antiquariato in novembre.



L'appuntamento agricolo  punta su nuove idee, che saranno sviluppate
in due conferenze dedicate al comparto energetico nel campo
dell’agricoltura e al legno, grazie alla collaborazione con l’azienda
eVISO e con l’Uncem.



Senza dimenticare le specializzazioni legate al binomio
“qualità-sicurezza” e  la centralità della zootecnica all’interno della
rassegna, con la 44esima Mostra Regionale della frisona. Le tre
aree destinate alla fiera contano in tutto quasi 250 espositori e una
stalla con la più qualificata mostra regionale zootecnica.



La mostra della Meccanica agricola, sottolineano gli
organizzatori, evidenzia la collaudata  la collaborazione con Arap, Apa e
Aia per il campo zootecnico, oltre alle collaborazioni con le diverse
associazioni di categoria Coldiretti, Confagricoltura e Cia, e con
alcune delle più importanti aziende del settore del nostro territorio.



Cooperano con la Fondazione Arproma e Confartigianato, parti attive al tavolo di lavoro per l’organizzazione dell’evento.



In parallelo alla rassegna la 17a Mostra dell’auto e della
moto nell'ala di ferro di Piazza Cavour, manifestazione che ha
registrato il andato sold out con il completo allestimento dello spazio
disponibile. 



“La Mostra della Meccanica agricola conferma  il suo crescente successo e la sua particolarità – continua Falda - quella
di essere nel contempo un appuntamento specialistico per gli
agricoltori che guarda all’ evoluzione del settore, senza però perdere
la sua secolare vocazione d’incontro popolare con il territorio e il
mondo contadino, dove l’economia agricola si incontra nei giorni di
festa
.



Tre giorni per il perfetto ingresso al mese di festeggiamenti
patronali del Settembre saluzzese con la grande fiera di San Chiaffredo
di lunedì 5 settembre, lo spettacolo pirotecnico di martedì 6 settembre
alle 21.15  e le sei  serate musicali e danzanti che da giovedì 1 a
lunedì 5 animeranno piazza Garibaldi con le corali e le migliori
orchestre da ballo.



Ingresso libero alla mostra. 



I  convegni: sabato 3 settembre la kermesse prenderà il via
alle 10 con il convegno “Efficienza energetica nella filiera agricola.
Come creare opportunità di risparmio” promosso da eVISO – Energie del
Monviso, al termine del quale il Vice Ministro alla Politiche Agricole
Alimentari e Forestali, Andrea Olivero, taglierà il nastro della 69a
edizione.



Lunedì 5 settembre alle 10 nell'area Mostra Meccanica Agricola
incontro sul tema "Legno: macchine, prodotti e processi di fronte alla
sfida dell'innovazione". In collaborazione con Uncem.



Orari della Mostra



Sabato ore 10: Inaugurazione; Sabato 3 e Domenica 4 apertura 8-21.
 Lunedì 5 apertura 8- 16 Informazioni Fondazione  Bertoni: Tel. +39 0175
43527 / Fax +39 0175 42427 info@fondazionebertoni.it.

Fonte: www.targatocn.it


Sede: Barge (CN) 12032 - Via Montebracco, 15 - Registro Imprese di CN - Rea n. 141230 - Tel. +39.0175.346407 - Fax +39.0175.343264 - P.IVA : 01875790048
Informativa privacy
Realizzato da: Leonardo Web
Domenino Giuseppe S.n.c. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento